• OLIO DI IPERICO: come si fa? - (dettoChiaramente.it)

OLIO DI IPERICO: come si fa?

olio di iperico - http://www.dettochiaramente.it/

 

Se non conoscete ancora l'Olio di Iperico, dovete assolutamente conoscerlo, perchè ha un sacco di proprietà interessanti:

ha proprietà calmanti ed è usato per curare ansia e depressione, prevenire o alleviare disturbi della pelle, come crema anti-età perchè stimola la rigenerazione cellulare, come emolliente per piaghe, ulcere, scottature, ferite alla pelle o mucose, piaghe da decubito, pelle arrossata da pannolino, emorroidi, mani screpolate, lenire le scottature solari. E' lenitivo, astringente, e utile anche per l'acne. E' cicatrizzante su piccoli graffi o ferite o per diminuire le cicatrici. Funziona anche, seppur per poco tempo, come anestetico da spalmare sulla parte dolorante in caso di mal di denti, oppure su eritemi e ustioni in genere. Ottimo anche per la psoriasi. 

Ecco anche un altro elenco trovato su questo sito:
Esternamente si può usare per: scottature, dolori articolari e gonfiori - indicato quindi per contusioni, distorsioni, gotta e reumatismi -, macchie della pelle, psoriasi, secchezza della pelle del viso e del corpo, invecchiamento della pelle (basterà applicarlo ogni sera sul collo e pelle, già dopo solo 10 giorni circa di applicazioni si possono vedere i primi risultati.), piaghe da decubito, smagliature, cicatrici, segni provocati dall'acne, mani screpolate, ferite alla pelle o alle mucose, gengiviti, emorroidi, punture di insetti, ulcerazioni del glande maschile, reumatismi, bruciature, scottature da sole, infezioni e infiammazioni vaginali, pelle arrossata da pannolino, come idratante per la pancia delle gravide, escoriazioni da raffreddore, ecc.

Come fare l'Olio di Iperico fai-da-te

Per farvi il vostro Olio di Iperico, avrete bisogno solo di queste 3 semplici cose:

olio di iperico | /www.dettochiaramente.it

  1. olio di girasole
    (che è meno grasso) oppure olio di oliva extravergine (che è più grasso)
  2. un pò di fiori di iperico
    (o erba di San Giovanni)
  3. un vasetto sterilizzato,
    a seconda della quantità di iperico che riuscite a raccogliere

Calcolate che di olio ne servirà una quantità che possa arrivare a coprire tutti i fiori.

 

La raccolta

Innanzitutto, stiamo parlando di un'erba spontanea, non di una coltivazione. Quindi si va a prenderla nei campi, dove cresce così di suo.

(Io comunque ho raccolto i semi, magari provo a seminarla e vediamo se viene...)

Su tutti i siti che trovate in internet, vi diranno che l'Iperico (detta anche Erba di San Giovanni) si raccoglie per San Giovanni, cioè a giugno.

Io francamente l'ho raccolto a settembre. Che dirvi... non ci sono più le stagioni di una volta (colpa del Cambio Climatico!)

 

La ricetta: ecco come farlo

*(è in arrivo anche il VIDEO di questa ricetta!)

Una volta che avete raccolto i fiori, vi consiglio per esperienza di lasciarli aperti su un vassoio, magari sulla finestra, perchè solo lui sa le bestioline che potrebbe averci dentro... non si sa mai. Nel dubbio lasciamolo un pò lì, che così se c'è qualcuno dentro se ne va.

Ovviamente, non lasciatelo al sole che appassisce, nè al vento che se no vi vola via.

Su certi siti dicono di lavare i fiori. Si, voglio proprio vedere come ci riescono... Secondo me li si rovina e basta, tanto poi è impossibile asciugarli, e quel pò di acqua che finisce nell'olio non ce la vedo per niente bene.

Comunque decidete voi.

(ps chiaroso: ...oh, io vi racconto tutta questa ricetta dando per scontato che voi lo raccogliete in un posto pulito, non che sia vicino ad una strada, o a un'inceneritore, o a qualche fabbrica o altro che possa inquinare. Le piante assorbono il piombo, e spesso rabbrividisco a vedere i classici esperti di pollice verde che fanno i fighi a insegnarvi a fare l'orto in balcone. Ce ne fosse uno che avesse la responsabilità di dire che è assurdo farlo, perchè il 70% delle persone il balcone ce l'ha proprio in città, sopra una via magari anche trafficata. Ma tanto poi le verdure col piombo ve le mangiate voi, loro pensano a vendervi il corso o a fare odiens ;-) L'unica volta che una persona mi ha chiesto a me di aiutarla a fare l'orto in balcone, gli ho risposto che non l'avrei fatto finchè non mi mandava le foto. Risultato: abitava sopra una via a 4 corsie. Fine della consulenza. Dopo vari mesi mi ha rimandato la foto, niente ortaggi, ma ha riempito di graziosissime piante grasse :-)

olio di iperico | http://www.dettochiaramente.it/ 

Una volta che siete tranquilli che nei fiori non c'è più dentro nessuno, prendete il vasetto (sterilizzato), lo riempite bene di iperico, magari spingendo dolcemente perchè si accumuli bene, e dopo aver messo tutti i fiori riempite di olio finchè risultano tutti ben coperti.

Ecco come viene:

olio di iperico | www.dettochiaramente.it

Poi prendete il tutto e lo mettete al sole per circa un mesetto, scuotendo ogni tanto per mescolare, finchè non lo ritrovate tutto bello rosso. Così:

olio di iperico | www.dettochiaramente.it

(Spettacolo, eh?)

Può darsi che vi venga anche più rosso (io forse ho abbondato troppo di olio ed è venuto leggermente annacquato).

 

Alcune controindicazioni

L'iperico infine ha anche alcune controindicazioni, ho letto che interferisce con alcuni farmaci,
per cui se ne assumete (o se lo regalate a qualcuno) è meglio consultare il medico.

In particolare non andrebbe utilizzato se usate antidepressivi, e non va mai usato prima di esporsi al sole (ma solo dopo, in caso di scottature), perchè è fotosensibilizzante, cioè rende la pelle più sensibile agli effetti dannosi delle radiazioni.

 

 

Ringraziamenti... E una storia.

 

Questo articolo non sarebbe mai esistito se questa estate (decidendo di iscrivermi a Wwoof italia, l'associazione che permette ai pazzi tipo me di andare a lavorare gratis nelle fattorie pur di imparare) non avessi conosciuto Andrea, della mitica Azienda Agricola "Il Germoglio", che sta sulle colline reggiane affacciata sulla bellissima Pietra del Bismantova.
Andrea e suo fratello Alessio hanno mostrato a me e all'altra woofer, Elisa, un vasetto di olio rossissimo, spiegandoci che era olio di Iperico, che aveva un sacco di belle proprietà, e facendoci poi vedere com'è fatto l'iperico nel campo quando lo cerchi.

E fu così che scoprissi l'iperico, e mi venne voglia di farlo anch'io.

Così l'ho fatto, l'ho fotografato e messo sul blog, e ora grazie ad Andrea lo sapete anche voi e vi verrà voglia di farlo :-) 

Se anche voi passate parola, vediamo chi altri contagiamo!!!

condividi