Chi è Chiara? - *dettoChiaramente.it*
config

Chi è CHIARA di dettoChiaramente.it?

Chiara Gianferrari aereo

 

Ok, ok... mi arrendo..

per fare un blog come si deve... devo anche fare la paginetta About e scrivervi "chi sono io".


Ma...

come faccio a zippare la mia vita e me stessa in una pagina???

(...ahhhhh!!!)

 

E' vero che sono magretta e occupo poco spazio, ma...
non so se ci sto tutta qui dentro... ci provo:

 


Ho 40 anni (ma non ci crede nessuno), e faccio attivismo da quando ne avevo 14.

Quand'ero adolescente, con un gruppo di amici di varie regioni italiane, facevamo iniziative per mandare soldi in africa e costruire pozzi, ospedali, scuole, ecc.

Poi crescendo sono passata all'attivismo ambientalista con le battaglie locali, in particolare contro gli inceneritori, battaglie che poi ho scoperto essere inutili poichè tutto dipende dalla politica.

Per cui sono passata all'attivismo politico, per capire poi che anche i politici non possono fare nulla, quando si trovano le carte e i contratti ormai già firmati dai politici che li hanno preceduti. (La cosa più importante di una battaglia, lo dico per tutti gli attivisti, è solamente il tempo, cioè arrivare prima delle "firme").

In contemporanea, in alcuni anni ho fatto anche attivismo economico (gli anni in cui Paolo Barnard era riuscito a riempire il palazzetto di Rimini con migliaia di giovani murati dentro per 10 ore al giorno a imbottirsi di economia senza averla mai sentita prima in vita loro. Un miracolo mai riuscito a nessuno, posto poi il rovinare tutto ciò che ne era nato grazie al suo carattere).

Dal 2016 mi sono presa una pausa, perchè mi ero spesa troppo, e volevo ritrovare un equilibrio con la mia vita personale. Mi sono dedicata a imparare quella vita eco-sostenibile e di auto-produzione che tanti giovani sognano oggi di fare e ho avviato questo blog per parlare di consumo critico, orto e compostaggio, autoproduzione, ecc. Non ho più fatto parte di gruppi, riunioni, ecc.. ma solo sostenuto iniziative che vedevo valide, e cercato di cambiare tutte le abitudini sbagliate che il consumismo ci ha insegnato, contagiando gli altri con le buone pratiche e l'informazione.


Oggi però la situazione è talmente grave e rischia così rapidamente di degenerare (mentre tanti italiani non se ne accorgono) che non sento più di avere la scelta di "rimanere fuori". Amo il mio paese, e non voglio vederlo affondare.

Per cui sono tornata a spendermi e farò tutto ciò che mi è possibile fare, da sola o con altri, con tutte le competenze maturate nel frattempo, per evitare l'enorme Crisi che sta per arrivare.