• L'insalata che si conserva ...fuori dal frigo! - *dettoChiaramente.it*

L'insalata che si conserva
...SENZA FRIGORIFERO

 

Sempre la stessa storia... Facciamo la spesa, compriamo l'insalatina malefica di quelle già tagliate e lavate per super-pigri (si, si.. la compri anche tu, dì la verità...), la buttiamo in frigo, il giorno dopo troviamo già alcune foglie scure appiccicate al sacchetto e le buttiamo via, e il terzo giorno buttiamo via quasi mezza insalata...

Oppure, la disgrazia maxima: la dimentichiamo ficcata in fondo, dietro una confezione di uova e una vaschetta di salume che la nascondevano alla vista, e la ritroviamo dopo 4 giorni!

Sicchè... 
Le rivolgiamo uno sguardo schifato, vista la decomposizione avanzata e il liquido giallino che scorre nel sacchetto, 
un senso di colpa ci pettina i neuroni... e la nostra povera insalatina finisce giù dritta nella pattumiera, con gesto rassegnato, senza ricorso in appello.

Ma esiste una via di salvezza da questa immolazione continua delle insalatine sciupate!

Come prima cosa, non ci crederete, lo so... ma esiste (sul serio!) una parte di popolazione meno pigra, tendenzialmente le casalinghe, le sciure, le donne di casa, o generalmente "le nostre mamme", a cui, dall'alto della loro pensione, non sà fatica fare quello che per noi che lavoriamo è una impresa titanica: comprare un CESPO DI INSALATA INTERO e mettersi non solo a lavarlo e ad asciugarlo con la centrifuga (noi è già tanto se non la mettiamo in quella della lavatrice, per risparmiare il tempo e la fatica di stare a girarla col braccio), ma oltretutto la preparano già foglia per foglia, in un bel contenitore dentro al frigo, pronta da mangiare insieme al marito (rigorosamente a mezzogiorno, che l'una è già tardissimo).

 

pallino verde articoli...Ed esiste pure una terza possibilita'!

Come terza casistica invece... potete sperimentare una "chiarata" che vi incuriosirà e divertirà se non l'avete mai fatta: provare a conservare l'insalata (si, quella cosa verde che si sciupa subito) FUORI DAL FRIGO.

Noooooo....

Eresia! ...Rogo! ...Bruciate quella blogger!

E invece no, funziona. 

La nostra povera insalatina, abituata ad essere trattata come un "oggetto", come fosse un cartone del latte, una vaschetta di pesto, una finta-cotoletta-di-finta-carne per vegani, o una pagnotta di pane, se gli ridate la sua dignità di PIANTINA ANCORA VIVA sarà felicissima, e vi ringrazierà durando un sacco di giorni.

 

Come trattereste un mazzo di fiori regalatovi dal vostro più grande amore?

Di sicuro prendereste subito un bel vaso e ci mettereste l'acqua, per far durare quei fiori più a lungo possibile. 
...Più improbabile invece, che vi venga il pensiero di mettere i fiori in frigo  :-|

 

pallino verde articoliProvate a farlo anche con l'insalata

Alla prossima spesa che fate, provate anche voi (soprattutto se non ci credete) a fare così:

  1. comprate un'insalata SERIA, col cespo intero e ancora tutta la sua dignità di piantina cresciuta in un campo anzichè uscita dalla catena di montaggio della fabbrica di insalatine malefiche

  2. entrati a casa, prendete una ciotola abbastanza grande che possa starci dentro e rimanere dritta (le piante sono molto sensibili alla gravità, non ve lo vengono a dire, ma è così, perchè le ho osservate bene, un giorno vi racconterò..).

  3. metteteci 2 millimetri d'acqua

  4. inserite la piantina (avete capito di chi sto parlando, vero?)

  5. chiudete tutto in un sacchetto di plastica (trasparente, così gli arriva la luce)

  6. attorcigliate un pò l'apertura del sacchetto, soffiate a palloncino, e chiudete con un elastico.

  7. lasciate pure " 'a creatura" sul banco della cucina (mica al sole diretto o di fianco al fuoco delle pentole, eh?) anziché richiuderla nel frigo.

 

I giorni dopo controllate.
Vedrete che è felice, e potrete mangiarla bella soda e croccante, iniziando dalle foglie più esterne.

faccine occhiolino